Pages

mercoledì 25 agosto 2010

I vampiri di Charlaine Harris

Ho parlato brevissimamente di True Blood e della mia passione per questa serie, approdata già alla terza stagione (il 10° episodio apparso su HBO domenica scorsa) e non potevo non leggere i libri che hanno ispirato questo sanguinolente, violento (e a volte splatter) telefilm.

La serie di Sookie Stackhouse è composta da 11 libri e nella versione originale il titolo contiene sempre la parola “dead” (Cosa che si è persa nella traduzione italiana, ovviamente….):

  1. Finché non cala il buio (Dead Until Dark) (2001)
  2. Morti viventi (Living Dead in Dallas) (2002)
  3. Il club dei morti (Club Dead) (2003)
  4. Morto per il mondo (Dead to the World) (2004)
  5. Morto stecchito (Dead as a Doornail) (2005)
  6. Decisamente morto (Definitely Dead) (2006)
  7. Morti tutti insieme (All Together Dead) (2007)
  8. Di morto in peggio (From Dead to Worse) (2008)
  9. Morto e spacciato (Dead and Gone) (2009)
  10. A Touch of Dead (2009)
  11. Dead in the Family (2010)

Iniziamo col primo:

Dead Until Dark
(Finchè non cala il buio)

  • Autore: Charlaine Harris
  • Editore: Ace Books
  • Data di Pubblicazione: September 2008
  • ISBN: 0441016995
  • ISBN-13: 9780441016990
  • Pagine: 292
  • Fantasy - Dark/Horror

 

Della saga di twilight non ne posso più, tant'è che ho letto i primi due libri e di eclipse qualche capitolo.

Voglio vampiri seri, e se non 'veri' almeno verosimili. Questo tipo di vampiri dormono di notte, e si nutrono di sangue e ritengono d'essere superiori alla razza umana (e ne hanno ben motivo), possono essere cattivi, aggressivi, poco propensi all'apertura verso gli uomini ma comunque sempre da loro dipendenti. Se non per nutrirsi anche per sfogarsi (eh si, anche sessualmente parlando).

Quando una cameriera che riesce a leggere i pensieri della gente ed un vampiro che vorrebbe mantenere la propria 'umanità' ed essere meno 'bestia' si incontrano e si innamorano cosa mai può succedere? Niente di buono li aspetta a Bon Temps!

Forse quattro stelline sono esagerate, ma 3 forse sarebbero poche. Ne darei quattro per la trama ed i personaggi, tre per la lentezza in alcune parti.

Non potevo certo fermarmi al primo, ed ecco quindi il secondo:

Living Dead in Dallas
(Morti viventi)

  • Autore: Charlaine Harris
  • Editore: Ace Books
  • Data di Pubblicazione: March 2010
  • ISBN: 0441019315
  • ISBN-13: 9780441019311
  • Pagine: 310
  • Fantasy - Dark/Horror

Purtroppo ho il brutto vizio di comparare in ogni scena il telefilm ed il libro. E ci sono delle differenze tra i due, per me addirittura sostanziali! Mi riferisco ai personaggi, quali Lafayette e Tara in particolare... ma di più non dirò! :)

Stilisticamente parlando questo libro è migliore del precedente (Dead until dark), decisamente più scorrevole!

Al terzo ci sono arrivata per lo più per cercare di trovare un senso alla serie tv..

Club Dead
(Il club dei morti) 

  • Autore: Charlaine Harris
  • Editore: Ace Books
  • Data di Pubblicazione: September 2009
  • ISBN: 0441018270
  • ISBN-13: 9780441018277
  • Pagine: 310
  • Fantasy – Dark/Horror

 

Nuovi intrighi e nuove avventure aspettano la nostra Sookie! Questa volta si va a Jackson, in cerca di Bill. Facciamo la conoscenza di nuove creature soprannaturali. Dopo vampiri, mutaforme e menadi ora è la volta dei lupi mannari.

Voglio vedere come continua la serie tv, siamo alla decima puntata ma le differenze sono enormi oserei dire! Credo che nel telefilm abbiano preso anche dai libri successivi… Eppure è bello anche fare questo confronto. Nei libri esiste praticamente solo Sookie, nella serie di True Blood abbiamo invece la visione dei diversi personaggi di Tara, Sam e Jason.. Sono parte integrante della storia in tv, molto ma molto marginale nel libro.

E per il momento mi sono fermata qui, ho pronto Dead to the World (Morto per il mondo) ma diciamo che mi sono presa una pausa dai vampiri e dall’inglese.

C.

3 commenti:

Queen B ♛ ha detto...

io li ho letti fino al nono, la sceneggiatura della serie tv è decisamente più creativa rispetto alla trama originale :) seguo entrambi con interesse, mi disturba un po' tutta l'attenzione data al vampiro Bill (visto la poca rilevanza nella storia!)

Navigo a Vista ha detto...

non ho mai visto la serie, ma se la consigli magari comincio da quella. mi piacciono le storie di questo genere!

oggi sono riuscita a commentare senza troppi problemi, ma ti avviso che quella strana schermata di twitter esce sempre!!
abbraccio!

C. ha detto...

@ B: in effetti le differenze tra libro e telefilm sono lampanti già dalla prima serie, per non parlare della seconda. Nei libri esiste solo Sookie, nella serie invece ampio spazio viene dato agli altri come Tara, Sam, Jessica (che nei libri, almeno fino al 3°, non viene mai nominata...)

@ Navigo a Vista: a me True Blood è piaciuto molto, sarà che i vampiri vanno molto in questo periodo.. però è certamente più 'reale' di Twilight. Sangue e sesso a volontà, però è anche una serie divertente in alcune parti.. perchè racchiude anche una vena comica tutta da ridere! :D

Posta un commento